Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
02 Feb

Inchiesta sul social SEO, risponde Ale Agostini

Pubblicato da admin  - Tags:  Ale Agostini, facebook, google, posizionamento, scenari, seo, SERP, social SEO, social seo, teoria, Twitter

Ho chiesto ad alcuni esperti del settore SEO quali fossero le loro considerazioni in merito alle influenze delle dinamiche social nel loro lavoro. Oggi risponde Ale Agostini.

Ale è amministratore e partner di Bruce Clay Europe e socio di AgostiniAssociati.it, società leader in Italia nei servizi di traduzione. Prima dell’attuale incarico, ha maturato 11 anni di esperienza nel marketing digitale ed internazionale di aziende di largo consumo quali Ferrero International, Campari Italia, Bolton Manitoba. Dal 2009 insegna“Marketing sui Motori di Ricerca” presso l’università di Milano IULM (Master Micri e Master Maspi). Ale scrive di “Web marketing” su il Sole24ore, Mymarketing.net, Today Pubblicità e sul magazine internazionale “Multilingual”. E’ nato a Milano; dopo il diploma negli USA, ha conseguito la laurea in Marketing Internazionale presso l’Università Bocconi.

I motori di ricerca si specializzano e tarano le conversazioni ed il personal brand: Google Real Time Search e Bing social search, Che segnale è questo? Verrà creato un segmento di ricerca specializzato o è una tendenza verso algoritmi che prevedano un mix tra indicizzazione corporate e social?

Nel 2007 Google ha lanciato Universal, ovvero una integrazione di mappe, video, immagini ed altro nei risultati della ricerca. Universal quindi certificava l’aumento dell’importanza di contenuti multimediali e georeferenziati. Real Time e Social Search sono a mia parere una evoluzione che derivante dalla crescita di contenuti “appena sfornati”

Da quello che si può intuire vedendo le ultime mosse sue e dei suoi partner sembra che Facebook si voglia posizionare come il principale motore di ricerca. Vedendo quindi Google come suo diretto concorrente e non altri social media. Che cosa pensi che comporti questo per l'attività SEO?

A medio termine (2 - 3 anni) non credo che nessuno possa scalfire la posizione dominante di Google nella ricerca. SEO e Social media sono 2 ambiti importanti ma ancora diversi. E come paragonare Radio e TV negli anni 60 e 70.

Secondo le tue osservazioni e sperimentazioni quanto pesa nel posizionamento complessivo di un brand una Fan Page di Facebook, e le interazioni esterne come gli Ilike?

Stiamo studiando la cosa da qualche mese ed al momento non abbiamo ancora evidenze certe che ci sia una correlazione.

Anche Twitter sta investendo notevolmente sulla ricerca dei suoi contenuti pensi che questo comporti delle nuove strategie SEO?

Il livello di integrazione tra Google e Twitter è alto: Per questo per supportare il SEO, Twitter è e resterà il social media più importante almeno nel medio termine.

Quanto pesano menzioni, retwitt, hashtag per il rank di un pagina

Il retwitt è certamente quello più correlato al SEO. Ma in generale anche qui stiamo studiando la cosa da qualche mese ed al momento non abbiamo ancora evidenze certe che ci sia una correlazione.

Anche Linkedin sta aprendosi all'esterno.Con i gruppi aperti il valore dei commenti e delle citazioni saranno presi in considerazione per pesare un contenuti, la pertinenza, la rilevanza?

Dopo Twitter Il livello di integrazione più alto con Google è quello di Linkedin. A tendere lo terrei molto in considerazione sul B2B.

La link popularity è un parametro che verra sostituito a poco a poco dalle corrispondenze social ( Fan, Follower, friends ), ha ancora senso dare importanza al Moloch backlink ?

A mio parere l’aggiunta del parametro “sociale” si integrerà al classico link building: quindi non dobbiamo dimenticare nessuno dei 2.

Mobile, geolocalizzazione, Google Maps, geo social networking sono matera di studio per un esperto SEO ?

A mio parere dovrebbero essere materia di massimo studio ed attenzione: la ricerca locale e le mappe sono diventate molto importanti (vedi articolo Agostini su My Marketing). Per certe ricerche geo-referenziate non avere fatto una ottimizzazione locale significa non avere fatto SEO.

Anche nell'e-commerce il social commerce, la condivisione di indormazioni e di esperienza sui prodotti, porterà molti cambiamenti nei investimenti SEO ?

A medio termine (2 - 3 anni) non credo che nessuno potrà fare a meno di investire sul SEO / SEM se ha un Ecommerce importante. Tanto più se Google integra l’aspetto sociale nell’algoritmo.

Posizionamento naturale contro tecniche di posizionamento, chi vincerà alla luce di tutte queste considerazioni?

Entrambi: integrare bene l’aspetto sociale nell’algoritmo prenderà del tempo. Colgo l’occasione per segnalarti una sessione SEO molto interessante:  in collaborazione con IULM diamo il Corso SEO made in USA nelle date 1 e 2 marzo 2011. 650 € 2 gg di corso, strumenti SEO avanzati e materiali formativi americani. Se credi opportuno menzionalo nelle tue piattaforme

Grazie Alessandro e a presto