Overblog Segui questo blog
Edit page Administration Create my blog
25 Sep

Glossario

Pubblicato da admin

Article marketing L'Article Marketing è un forma di Advertising che mira a promuovere un'azienda o i suoi prodotti attraverso articoli redazionali. Lo scopo di un article marketing + quello di generare traffico diretto al sito web e incrementare la link popularity.

Augmented reality Definisce un paradigma secondo il quale i media possono diventare anche le strutture fisiche stesse, trasformandosi in veicolatori di informazioni ed emozioni, tanto più forti in quanto attivate direttamente dalla nostra posizione nel contesto, un esempio può essere il proximity marketing che sfrutta la tecnologia bluetooth o rfid.

Brand protection Si definisce così la pratica di analisi e le operazioni di contromisura su marchi, brand o prodotti di una specifica azienda.L'appropriazione malevola può essere rappresentata dall'acquisto di parole chiave associate a brand/marchi/prodotti oppure alla registrazione di domini che contengono nomi o marchi legati ad aziende o prodotti fino alla citazione nascosta all'interno delle pagine di un sito concorrente o non autorizzato che mini la reputazione.

Buzzing Il buzzing è una forma di marketing virale che mira ad utilizzare l'opinione di bloggers influenti per ingaggiare discussioni e conversazione attorno ad un brand, un personaggio o un prodotto.

Community Manager Si definisce così un professionista esperto di comunità di pratica che definisce azioni e regole per le stesse e armonizza tra loro le varie componenti umane e funzionali.

Creative Commons Particolare tipologia di diritto d'autore che privilegia la condivisione delle idee in cambio della loro diffusione nel mercato.

Crisis management La gestione delle crisi è il processo attraverso il quale una organizzazione si occupa di un evento che minaccia di danneggiare l'organizzazione, i suoi stakeholder, o il pubblico in generale.

Crowd sourcing Definisce un modello di business nel quale un’azienda o un’istituzione richiede lo sviluppo di un progetto, di un servizio o di un prodotto ad un insieme distribuito di persone non già organizzate in un team.

Earned Media Con questo termine si descrive l'attività di posizionamento della promozione aziendale nei media, la specifica attività delle pubbliche relazioni. Con il passa parola ed il push dei contenuti nei social media si sono aperte le attività di PR 2.0 o earned media 2.0

Ego surfing Il termine descrive l'atto di inserire il proprio nome in un motore di ricerca web al fine di valutare la propria presenza e rilevanza su Internet.

Endorsetment Indica la modalità di diffusione di un messaggio pubblicitario che prevede l'intervento di testimonial chiamati a presentare un prodotto a potenziali acquirenti, dimostrandone il funzionamento in determinati contesti ed occasioni; in senso più generale si usa per definire l'uso di una persona contestualmente rilevante ai fini di una testimonianza positiva.

Engagement Si usa nei confronti di azioni volte a coinvolgere testimoniale e utenti al fine di creare passaparola e contenuti promozionali indotti.

Enterprise 2.0 Sistema di riferimento relativo a funzioni e paradigmi che coinvolgono l'azienda dal punto di vista delle attività web.

Evangelist Sono tutti quelle persone che si sentono personalmente coinvolte in promozioni di idee, prodotti e personaggi in modo enfatizzato e senza avere nessuna contropartita diretta se non una soddisfazione intellettuale.

Glocal Glocalizzazione o glocalismo è un termine introdotto dal sociologo Zygmunt Bauman per adeguare il panorama della globalizzazione alle realtà locali, così da studiarne meglio le loro relazioni con gli ambienti internazionali. In Internet è un paradigma che mette in relazione un territorio bene delimitato con l'estensione illimitata della rete.

Identity protection Con questo concetto si definisce la necessità fondamentale di proteggere on line e off line la prpria identità personale, tanto come uso malevolo dei dati quanto come uso della propria identità personale da parte di persone non autorizzate.

Influencer Sono tutti i soggetti, a vario titolo e tipo, che hanno una reputazione forte nel contesto in cui si deve operare e sono quindi in grado di diventare opinion leader e influenzare un bacino di utenza, con i contenuti prodotti e certificati da loro.

Location-based services I Location-based services (LBS) sono servizi a valore aggiunto che utilizzano l'informazione sul punto geografico di un utente mobile per fornirgli risposte appropriate alle sue esigenze,in base alle caratteristiche del contesto circostante e alle sue abitudini. Un esempio sono le informazioni che si hanno relativamente a risorse turistiche attorno al punto dove siamo in tempo reale.

Lurker Si definiscono così i cercatori di notizie on line.

Personal Branding

Pr 2.0 Sta per Public relation 2.0 come ridefinizione delle azioni di comunicazione e tramite tra offerta e richiesta alla luce della conversazione e dei social network.Il professionista PR 2.0 è un esperto di social media e di strategia di comunicazioni interattive on line.

Reputation La reputazione on line è l'elemento alla base di ogni consolidata presenza personale e aziendale.

Sentiment analysis Indicatore che determina la percezione sterna della qualità di un contenuto, di un feedback, di commenti, questi possono essere positivi o negativi, il saldo finale determina il segno indicatore. L'indicatore serve per stabilire se e che cosa è necessario fare per ristabilire o enfatizzare il valore positivo. Alcuni applicativi di controllo stabiliscono in modo automatico il valore attraverso delle tecniche semantiche.

Social answer Si tratta di piattaforme che utilizzano la dinamica delle domande di utenti lasciando le riposte agli stessi utenti del social network con un'altra modalità di UGC come i wiki.

Social customer caring Si tratta di soluzioni particolari di Custormer Care, ancora senza uno standard, che, mantenendo gli obiettivi di gestione della postvendita, utilizzano le reti sociali per rendere più 'caldo' il dialogo tra utenti e operatori e permettere l'interazione con altri pareri pubblici.

Social commerce Si tratta di un paradigma rovesciato rispetto agli standard del commercio tradizionale, secondo cui è il potenziale cliente che, dialogando all'interno di un ambiente pro attivo, definisce i suoi fabbisogni, sia in termini di prodotto che di acquisto.L'altra caratteristica è quella mutuata da piattaforme come E-bay con le quali sono gli stessi utenti a vendere i loro prodotti utilizzando le funzioni ed i sistemi di pagamento sicuri e i sistemi di endorsetment condiviso per certificare la qualità del venditore.In questo caso sono tutti coloro che hanno avuto un'esperienza diretta di acquisto a formulare un giudizio di correttezza e onestà.

Social lending Si tratta di social network che hanno lo scopo di mettere in comunicazione persone e organizzazioni che cercano dei fondi per finanziare attività personali o pubbliche.Due esempi sono: http://www.kiva.org/ e http://www.zopa.it/ZopaWeb

Social media advocates / ambassador Sono utenti del media particolarmente attivi, entusiasti e fan.Da loro possono partire le azioni di passaparola più efficaci, data l'effetto virale che genera l'entusiasmo di un singolo all'interno di un gruppo.

Social shopping Le piattaforme di social shopping hanno come obiettivo la costituzione di cordate di qcquirenti che creano dei gruppi di acquisto per poter disporre di sconti molto interessanti.Una volta aderito, il singolo utente, attraverso il passaparola cerca di mettere insieme un gruppo d'acquisto per permettere l'attivazione della promozione.A fine giornata viene confermato il raggiungimento del numero minimo di partecipanti e solo in questo caso verrà effettuato l'addebito sulla carta di credito.La tecnica è un mix di interessi di risparmio e di interessi di condivisione di esperienza anche ludica.

Social tagging Definibili anche come folksonomy. Si tratta della possibilità da parte degli utenti di etichettare con poche e personali parole chiave un qualsiasi documento o pagina web, il suo aspetto sociale consiste nel risultato finale che è la classificazione del punto di vista di molte persone non riconducibile a quello gerarchico di altra natura, più scientifico ma poco flessibile.

Team collaboration Sono piattaforme dove si mettono a disposizione di aziende e organizzazioni una suite di applicativi che permettono a gruppi di lavoro interni e collaboratori esterni di interagire tra di loro pianificando gli aspetti temporali, il project management, il brainstorm, l'accesso e la produzione di documenti e risultati lavorativi finali e in continuo.

Tumblelog Variante del blog, che favorisce una forma abbreviata arricchita da multimedialità, rispetto a quelli che sono i lunghi editoriali frequentemente associati ai blog. La forma di comunicazione comunemente usata include collegamenti, fotografie, citazioni, dialoghi di chat e video. A differenza dei blog questo formato è frequentemente usato dall'autore per condividere creazioni, scoperte, esperienze senza la necessità di commentarle.

Web analytics Definisce delle tecniche con le quali si misurano i risultati di operazioni di web marketing e comunicazione on line in genere.