Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
19 Dec

L'evento del 2010

Pubblicato da admin  - Tags:  2010, anna, evento 2010, novità

Il 2009 si era chiuso con le foto granguignolesche di un premier colpito al viso da un duomo formato souvenir e il lento declino di un uomo politico che per 3 lustri ha determinato l'agenda politica nazionale potrebbe essere l'evento dell'anno. Certamente nel grottesco ci sono tutti i segni della grandezza o meno degli accadimenti futuri; il volto insanguinato come il Conte Ugolino dopo l'orrendo pasto, la folla che assiste inconsapevole con le buste dello shopping natalizio, un nuovo folle  Laszlo Toth che immagina essere di fronte ad uno dei capolavori dell'arte italiana, ed un signore avanti con l'età che sfinito per un ruolo che ormai non le compete più fa l'ultimo sforzo e si alza sul predellino 2 per mostrare al mondo che, come ogni Terminator, il fim continuerà ancora per chissà quanto. L'annus horribils berlusconi sembra non finire neppure nel 2010 ma già tutto era stato scritto negli astri per cui a noi che siamo cartesiani non potremmo mai ascriverlo all'EVENTO DELL'ANNO 2010

Forse è il terremoto ad Haiti del 12 Gennaio o la marea nera nel golfo del Messico, il terremoto del Qinghai, in Cina. il terremoto in Abruzzo o l'eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajokull, ma la desertificazione ed i cambiamenti climatici che, lenti ed inesorabili, accadono da decenni nell'indifferenza dei più, ci fa capire che gli accidenti passano come un herpes sulla terra e noi siamo dei parassiti un po' volgari che coprono di spazzatura un corpo meraviglioso. Ecco! la spazzatura a Napoli potrebbe essere l'evento del 2010, ma è solo il paradigma della vita italiana, di come facciamo le pulizie mettendo tutto sotto il tappeto fino a che un giorno non ci sta più nulla e riaffiora come in quel vecchio film di Lucchetti

Se l'aereo caduto a Smolensk avesse trasportato il Grande Torino e non invece il Presidente della Polonia ( Se ascolto Wagner troppo a lungo, mi viene voglia di invadere la Polonia- W.A ) Lech Kaczyn'ski e parte del suo governo sarebbe il fatto da prendere in considerazione ma rimane grave constatare come i polacchi cerchino sempre di mettersi al centro del'attenzione mondiale, come anche l'onorevole Scilipoti pensa di se stesso ma gli accadimenti di cui s'è reso protagonista ci fanno capire come oltre i primi fisiologici 15 minuti di notorietà la mente umana non può reggere a meno che ci si chiami Rita Levi Montalcini( centocinquantenari di cui andare fieri).

No, non ci siamo, avvenimenti del genere sono insignificanti di fronte all'eterno scorrere del Tempo. Quel Tempo che si è fermato in Sudafrica per 30 giorni in ricordo di Alfredo di Stéfano Laulhé o per 15 anni di pazienza buddista di Aung San Suu Kyi.

No, il vero accadimento del 2010 è questo: