Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
21 Feb

Spreaker.com: La radio diventa più libera se è in crowdsourcing

Pubblicato da Pirri  - Tags:  applicazioni, case study, community, Crowdsourcing, francesco baschieri, Francesco Pirri, podcast, spreaker, web radio

Iniziamo col dire che Spreaker non è una semplice web radio, potremmo definirla, forse giustamente, una meta-radio o una community di radiofonici! Di fatti spreaker è una piattaforma web che permette a tutti gli utenti iscritti di creare il proprio show radiofonico gratuitamente e senza l'ausilio di ulteriori software. Il canale tematico spreaker Italia è la prima web radio in crowdsourcing, dove sono gli utenti a creare i contenuti che poi andranno "on line". L'idea di base di questa piattaforma web è trasformare i numerosi podcast tematici che già esistono e girano in rete, in programmi radiofonici da mandare in diretta. In questo modo ogni DJ avrà il suo show, ogni band avrà il suo spazio per farsi sentire, ogni squadra sportiva avrà la radiocronaca della sua partita. La radio, quindi, abbandona la sua natura di “mass media” per diventare amplificatore delle masse di nicchie; le quali avranno la possibilità di uscire dall'anonimato. Spreaker accanto al servizio base, offre anche un servizio premium, dedicato a quelle realtà che devono creare contenuti radiofonici semi-professionali. Il servizio premium può essere ottenuto gratuitamente invitando amici a iscriversi sulla piattaforma. Ma Spreaker non è solo radio, infatti la community, oltre che a tutti canali social, si avvale anche di un blog e dell'ausilio di un forum per rispondere alle domande degli utenti.

Il resto del progetto lo scopriremo a breve grazie all'intervento di Francesco Baschieri, amministratore delegato di Spreaker. L'intervista a “l’anima e la mente” della web radio bolognese, la potrete leggere sulle pagine di socialmediaitalia.com, Stay tuned!